Infoernie - Portale della medicina sulle ernie
 Home
Top News    Cosa si intende per ernia    Approfondimenti
Mesh  Rete
Mesh
 Tipi di ernie
 Ernie addominali
Si intende per “ernia” la fuoriuscita di un tessuto o di un viscere normalmente contenuto in una cavità attraverso un’area di minor resistenza: l’ernia fuoriesce all’esterno attraverso il canale inguinale.
E’ una patologia benigna molto frequente dato che circa il 5-7% della popolazione mondiale ne è affetto.
In base alle cause, vengono classificate in:
  1. ernie acquisite: sono quelle che si evidenziano in seguito ad uno sforzo intenso
  2. ernie congenite: sono quelle che si creano in seguito ad un difetto di fusione di alcuni elementi durante la fase dello sviluppo dell’uomo
Le ernie si formano a livello inguinale, crurale, ombelicale, epigastrico con la frequenza riportata nella tabella 1.
Tabella 1
Ernie inguinali  75%
Ernie crurali  15%
Ernie ombelicali  5%
Epigastriche  3%
Altre  2%
Nell’uomo è ampiamente più frequente l’ernia inguinale (90%) rispetto alla donna nella quale prevale nettamente (80%) quella crurale.
Nel caso dell’uomo l’alta frequenza è dovuta alla mancata chiusura del dotto peritoneo-vaginale che, normalmente, avviene alla nascita, dopo che il testicolo (all’VIII mese di gravidanza) è disceso nel canale inguinale.
A seconda dell’età notiamo che nel neonato sono più frequenti le ernie congenite, mentre nell’adulto prevalgono quelle acquisite. Di per se non rappresentano una patologia pericolosa, ma le complicanze possono mettere a rischio la vita del paziente: questo è il  motivo per cui il medico dovrebbe suggerire l’intervento chirurgico.

Attualmente le ernie inguinali possono essere operate ambulatorialmente presso una day-surgery.
Le complicazioni dell’ernia inguinale si possono così riassumere:
  • Incarceramento: l’ernia non può più essere ridotta nell’addome
  • Intasamento: si verifica quando il contenuto intestinale coinvolto nella parte di intestino erniato non può più progredire
  • Strozzamento: si intende “strozzata” un’ernia in cui il contenuto erniato non riceve più sangue (ossigeno), per cui il tessuto rischia la necrosi
L’intasamento e lo strozzamento necessitano un intervento chirurgico urgente.
 Link utili
 Articoli correlati
 Anatomia delle ernie
 Sponsor
 
 
Home  |  Cause  |  Sintomi  |  Cosa fare  |  Tecnica  |  Contatti  |  News  |  Domande frequenti
English version